Israele: Smotrich congela i fondi per i municipi arabi

Tel Aviv – MEMO. Il ministro delle Finanze israeliano Bezalel Smotrich ha bloccato i finanziamenti pianificati per i municipi arabi nello Stato dell’Apartheid, come riportato dal canale televisivo pubblico Kan, domenica scorsa. L’importo congelato è di 200 milioni di NIS (circa 55 milioni di dollari), previsto dal precedente governo israeliano per lo sviluppo economico.

Il ministro degli Interni Moshe Arbel, del partito Shas, ha avvertito delle conseguenze negative se il finanziamento non fosse trasferito alle autorità locali arabe.

Smotrich, politico d’estrema destra, ha dichiarato a Kan che sta “riprendendo in considerazione” il trasferimento dei fondi mentre valuta le sue “priorità” per il finanziamento ed i “meccanismi di supervisione” in atto. Ha aggiunto che l’attuale governo non è “vincolato” ad una promessa fatta dall’ex-ministro degli Interni Ayelet Shaked al capo del partito Ra’am, Mansour Abbas.

Nel frattempo, il ministro estremista di destra ha bloccato i fondi destinati ad un corso preparatorio per integrare i residenti di Gerusalemme Est nelle università israeliane. Secondo quanto riportato da Kan, Smotrich ha dichiarato che l’integrazione ha portato al “nazionalismo e all’estremismo”.

Traduzione per InfoPal di F.L.