Israele sta occupando le onde radio palestinesi…

Da www.maannews.net

Sawt Al-Quds" (La voce di Gerusalemme), l’emittente radiofonica appartenente al Jihad islamico, ha fatto sapere che i programmi sui 102.7 FM sono stati disturbati dagli israeliani e gli ascoltatori si sono ritrovati a sentire messaggi che denunciavano la resistenza palestinese e che incitavano i cittadini a sollevarsi contro i loro leader.

Alcuni giorni fa, anche "Sawt Al-Aqsa" (La voce di Al-Aqsa), la stazione radiofonica di Hamas, aveva dichiarato che la programmazione nel sud della Striscia di Gaza era stata disturbata dall’esercito israeliano.

E’ in corso un aumento delle aggressioni contro i mezzi di informazione e il personale giornalistico dall’inizio dell’operazione militare israeliana nella Striscia di Gaza, "Pioggia d’Estate", con l’obiettivo probabile di nascondere i crimini portati avanti dalle forze di occupazione contro i territori palestinesi.

Negli ultimi giorni, l’esercito israeliano ha condotto vari attacchi a sedi giornalistiche: i militari hanno fatto irruzione nel quartier generale dell’agenzia stampa palestinese "Wafa", a Ramallah, distruggendone gli interni; giornalisti del canale satellitare panarabo "Al-Jazeera" sono stati attaccati a Nablus, e un cameraman di Ma’an è stato ferito.

Ci sono altre notizie di reporter stranieri colpiti nella Striscia di Gaza: lo scopo è quello di coprire la verità e assicurare che i massacri israeliani di donne e bambini non siano visti dal resto del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.