Israele sta valutando la creazione di un “passaggio sicuro” per i palestinesi che vogliono lasciare Gaza

Gaza. Il ministro israeliano per le Questioni Strategiche, Ron Dermer, ha rivelato in questi giorni che Tel Aviv sta valutando la possibilità di incoraggiare l’emigrazione volontaria dalla Striscia di Gaza.

Dermer ha affermato che potrebbe essere creato un corridoio aereo o terrestre per coloro che desiderano lasciare la Striscia di Gaza, secondo quanto riportato dal sito web Sky News Arabia.

I media israeliani hanno riferito lunedì scorso che il primo ministro Benjamin Netanyahu ha costituito un gruppo segreto, di cui fa parte anche Dermer, per discutere il futuro nella Striscia di Gaza dopo la fine della guerra.

Il team è composto da politici, diplomatici e agenzie per la sicurezza che lavoreranno insieme per sviluppare strategie per il controllo e la ricostruzione della Striscia.

Secondo Channel 13, la squadra segreta è guidata dal consigliere per la sicurezza nazionale Tzachi Hanegbi oltre a Dermer. Inoltre, la squadra comprende personale militare e funzionari del Mossad e del Servizio di Sicurezza Generale (Shin Bet). Essa è stata formata, spiega l’emittente televisiva, in seguito alle pressioni degli Stati Uniti per la pianificazione del dopoguerra.

(Fonte: MEMO).