Israele sta valutando possibilità di lasciar passare aiuti per Gaza. Partenza FF2 rimandata a fine giugno?

InfoPal. In un report pubblicato ieri, martedì 12 aprile, il quotidiano turco Hurriyet ha affermato che Israele sta sollecitando la Turchia a impedire che gruppi per i diritti umani turchi inviino una nuova flotilla nella Striscia di Gaza assediata, temendo un ripetersi di ciò che accadde quando la nave Mavi Marmara venne abbordata da commando israeliani, il 31 maggio scorso. 

Il quotidiano Jerusalem Post ha riferito che l'ambasciatore israeliano in Turchia, Gaby Levy, ha affermato che Israele sarebbe intenzionato a permettere l'invio di aiuti umanitari a Gaza, e di navi della solidarietà, se esse si sottoporranno a tutte le misure legali richieste e ai controlli. 

Ieri, l'organizzazione umanitaria turca, IHH, ha dichiarato che rimanderà la propria partecipazione alla flotilla a dopo le elezioni generali di giugno. 

Secondo il Jerusalem Post, il gruppo vuole aspettare di vedere se l'attuale primo ministro turco, Raceb Tayyib Erdogan, sarà eletto per un altro mandato. 

La IHH ha negato di essere soggetta a pressioni locali o internazionali che la spingono a ritardare la sua partecipazione alla flotilla.

Fonti: 

http://www.iba.org.il/arabil/?entity=727269&type=1&topic=188&page=

http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/israel-to-turkey-help-us-thwart-upcoming-gaza-flotilla-1.355595

http://www.imemc.org/article/61049

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.