Israele: terzo caso di morte per influenza suina

Nasera – Infopal. Il Ministero della Sanità israeliano ha dichiarato questa mattina la registrazione del terzo possibile caso di decesso per l’epidemia d'influenza suina, mentre il numero degli affetti dalla malattia è salito a più di 2.000, una ventina dei quali in gravi condizioni.

Secondo quanto comunicato dal Ministero, la notte scorsa è morta nell’ospedale Schneider Children's a Petah Tikva una ragazzina di 12 anni, la quale, oltre a soffrire di una grave malattia cronica, è stata colpita dall’influenza suina ed è stata ricoverata in ospedale per due settimane. Rilasciata in seguito al miglioramento della sua situazione, la piccola ha avuto una tragica ricaduta martedì, quando è crollata in casa sua colpita da un infarto. Il nuovo ricovero non è servito a evitare la sua morte.

Il Ministero della Sanità ha sottolineato che “non si può dire con certezza che la ragazzina sia morta per colpa dell’influenza suina”, ma nonostante questo lo considera il terzo caso israeliano di morte per l’epidemia.

Da parte sua, il vice ministro della Sanità Yaqub Litsman ha dichiarato ieri sera l’intenzione di chiedere agli Stati Uniti d’inviare rifornimenti medici, in caso di ratifica del vaccino dell'influenza, “al fine di curare gli strati sociali israeliani considerati più vulnerabili alla malattia”. Ha quindi aggiunto che questa possibilità verrà discussa durante l’incontro tra lui e il suo omologo americano Bill Corr la settimana prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.