Israele vieta al personale paramedico palestinese di intervenire a Gerusalemme

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. L'associazione dei sindacati del personale paramedico arabo ha denunciato il divieto che Israele ha sollevato contro di essi nel raggiungere la moschea di al-Aqsa in periodo di Ramadan per soccorrere i fedeli che dovessero trovarsi in difficoltà nelle ore di digiuno.

Mohammed Garabli, presidente dell'associazione, ha confermato l'impedimento e ha aggiunto: “Abbiamo ricevuto il coordinamento delle autorità del Waqf islamico (fondazioni pie), ma all'ingresso all'area sacra, le forze d'occupazione israeliane ci hanno vietato di entrare con scorte di medicinali, acqua e tutto quanto rientra in questo tipo di soccorso”.

Tuttavia, quello che sta accadendo ora, in concomitanza con il mese sacro del Ramadan, è una realtà che viviamo a Gerusalemme ogni venerdì di preghiera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.