Jeff Halper è stato rilasciato.

Gaza – Infopal, giovedì 28 agosto.

Jeff Halper è stato rilasciato oggi dal carcere: era stato arrestato due giorni fa, mentre attraversare il valico di Beit Hanoun – Erez, per far ritorno in Israele, dopo aver partecipato alla spedizione del Free Gaza Movement che sabato ha virtualmente rotto l’assedio di Gaza, attraccando al porto con due imbarcazioni.

Questo pomeriggio parteciperà a una conferenza stampa all’American Colony Hotel, in cui spiegherà il significato della missione a cui ha partecipato.

………………..
  
Free Gaza, la polizia israeliana ha arrestato Jeff Halper: ‘Ha violato la legge’.

Gaza – Infopal, mercoledì 27 agosto. La polizia israeliana ha dichiarato che ieri di aver arrestato uno degli attivisti internazionali del Movimento Free Gaza, mentre rientrava in Israele attraverso il valico di Beit Hanoun “Eretz”, a nord della Striscia di Gaza. Si tratta di Jeff Halper, il famoso attivista pacifista israeliano che ha preso parte alla coraggiosa missione di rottura simbolica dell’assedio di Gaza.

Jeff Halper è presidente della ICAHD – Israeli Committee against House demolition.

La portavoce della polizia ha diramato la comunicazione dell’arresto: "Jeff Halper è stato arrestato al passaggio di Eretz, a causa della sua presenza sulla nave del Free Gaza movement: è entrato nella Striscia di Gaza dal mare, violando le leggi israeliane. Ha anche infranto quelle che vietano ai cittadini ebrei di entrare nella Striscia".

Halper è arrivato sabato pomeriggio nella Striscia di Gaza con il gruppo di 44 attivisti di 17 paesi, tutti membri della spedizione del Free Gaza.

Ieri, il pacifista israeliano ha visitato il Centro palestinese per i diritti umani di Gaza e ha incontrato il direttore, l’avvocato Raji as-Surani, e il suo vice, Jaber Washah, che lo hanno informato sulla situazione dei diritti umani nella Striscia di Gaza e sulla drammatica situazione economica e umanitaria.

Il direttore ha consegnato a Halper lo "Scudo del Centro", come riconoscimento per le sue attività in sostegno dei diritti del popolo palestinese.

Il movimento israeliano ICAHD si definisce “un gruppo non violento”, nato per opporsi alle demolizioni delle case palestinesi da parte delle forze di occupazione israeliane. Oltre alla difesa delle abitazioni fornisce anche le informazioni necessarie sulle pratiche di demolizione e il sostegno concreto alle vittime di tali abusi.

Info su ICAHD: http://www.icahd.org/eng/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.