Jenin, Israele avvia l’espansione di una colonia

Jenin – Ma'an. Lavori di scavo su larga scala sono stati avviati oggi per preparare l'espansione di Shaqed, una colonia abusiva in provincia di Jenin.

Gli abitanti del villaggio palestinese di Ya'bad, sulla cui terra è stato costruito l'insediamento, hanno riferito che i bulldozer sono entrati stamattina a spianare il terreno per fare spazio a diverse nuove unità residenziali.

I lavori seguono il termine di uno stop parziale alle attività coloniali in Cisgiordania, scaduto il mese scorso nonostante gli Usa e l'Ue abbiano esortato Israele a prolungarlo: le discusse trattative di pace con i palestinesi sono infatti collassate proprio su quest'argomento.

Il villaggio di Ya'bad è circondato da diverse colonie israeliane, tra cui Shaqed, Rehan, Hinnanit, Mevo Dotan e Hermesh.

Proprio ieri, gli Usa si sono dichiarati delusi dall'annuncio israeliano che diverse nuove case sarebbero state erette in due insediamenti illegali a al-Quds occupata (Gerusalemme est), definendo il gesto “contrario” ai tentativi di riavviare i colloqui di pace diretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.