Joe Fallisi a Gaza per un gemellaggio con l’Italia

Gaza – Ma'an. Nell'ambito degli incontri tra la delegazione del convoglio umanitario “Asia 1” e i rappresentanti del popolo palestinese della Striscia di Gaza, si è svolta una cerimonia pubblica alla presenza del vice sindaco di Gaza, Nezar Hijazi e del ministro della Cultura Zakariah Zein id-Din, che hanno accolto il cantante d'opera italiano Joe Fallisi, giunto con la delegazione asiatica.

L'incontro ha visto la finalizzazione di un accordo di gemellaggio tra i residenti di Villa Castelli (Br), un centro del sud-Italia abitato da circa 10 mila abitanti, e il popolo di Gaza.

Oltre ad esprimere l'apprezzamento per l'accordo di gemellaggio, documento puramente di solidarietà, gli ufficiali hanno ringraziato pubblicamente Fallisi per il suo impegno e la sua costanza nel raggiungere il territorio palestinese assediato.

Fallisi, infatti, era a bordo del convoglio Free Gaza, e fu arrestato dalle forze israeliane nel raid contro la Freedom Flotilla, lo scorso 31 maggio, in acque internazionali, quando nove attivisti turchi furono assassinati.

Da parte sua, Fallisi ha ammesso di aver ritrovato una Striscia di Gaza decisamente diversa da quella presentata dalla disinformazione europea e si è detto certo che “se i politici (europei) visitassero la Striscia di Gaza, certamente cambierebbero la proprie posizioni”.

A conclusione della cerimonia, il cantante italiano si è esibito in un concerto d'opera, proponendo canzoni palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.