John Ging, Unrwa: le condizioni di Gaza sono peggiori di qualsiasi prigione al mondo.

Gaza – Infopal

"Le condizioni nelle prigioni nel mondo sono migliori di quelle della vita quotidiana nella Striscia di Gaza": è quanto ha dichiarato John Ging, direttore dell’ufficio operativo dell’UNRWA, durante un’iniziativa congiunta con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, a Gaza.

L’evento, dal titolo "Proteggere la salute dai cambiamenti climatici", è stato organizzato in occasione della Giornata internazionale della Salute.

Ging ha dichiarato anche che da sempre, i giornalisti chiamano Gaza "prigione a cielo aperto", e ha aggiunto: "Quando parliamo di servizi e di condizioni di vita a Gaza, possiamo dire che quelle nelle prigioni del mondo sono migliori che a Gaza", sottolineando come i detenuti in Europa ricevano più cure sanitarie di quelle che ricevono gli abitanti di Gaza.

Gin ha poi invitato le associazioni, le organizzazioni e gli stati esteri a "conoscere cosa significhi tutto ciò per questa gente (gli abitanti di Gaza)", e ha definito l’assedio "ingiusto e illegale".

Ha inoltre ringraziato gli operatori sanitari che lavorano nella Striscia: "Siamo orgogliosi di coloro che lavorano a Gaza".

Mohammad Dhaher, rappresentante dell’Oms, ha riferito il messaggio del direttore per il Medio Oriente dell’organizzazione: "Noi celebriamo i 60 anni della fondazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e i 60 anni dalla Naqba palestinese. Nello stesso tempo, guardiamo all’ambiente con molta attenzione, in particolare a Gaza, dove le discariche minacciano il mare di Gaza".

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.