Khaled al-Batash: il Jihad islamico sta lavorando per riattivare il dialogo tra Fatah e Hamas.

Gaza – Infopal

Khaled al-Batash, dirigente del movimento del Jihad islamico, ha dichiarato che il suo movimento "si sta sforzando per alleggerire la tensione tra Hamas e Fatah e per ritornare al dialogo mettendo fine alle divisioni interne".

Ieri, durante una dichiarazione alla radio, al-Batash ha affermato che "mettere fine alla divisione e ritornare al dialogo richiede un coraggio e un attaccamento nazionale più grandi, perché l’interesse della patria e del popolo palestinese sono in pericolo".

Il dirigente ha aggiunto che il proseguimento delle divergenze "interessa solo a Israele che scommette sulle divisioni tra Gaza e Cisgiordania". E ha rivolto un appello al presidente Mahmoud Abbas perché le fazioni riprendano il dialogo.

Per quanto riguarda l’accettazione, da parte del Jihad islamico, della tregua con Israele, nel caso venga proposta, al-Batash ha spiegato: “La tregua che vogliono gli israeliani è una resa totale da parte nostra grazie ai loro carrarmati e le continue uccisioni di cittadini. Questo era l’obiettivo della guerra israeliana contro Jabaliya, nei giorni scorsi. Essi vogliono schiacciare e distruggere la volontà della resistenza del popolo palestinese e costringerla alla tregua in base alle loro condizioni. E questo non accadrà mai”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.