L’altra faccia di Israele.

Borders – Ottobre

 

 

“the Other Side of Israel”  L’altra faccia di Israele.

Susan Nathan in Italia

Ebrea di famiglia inglese, profondamente sionista, emigra in Israele, ma dopo pochi mesi sceglie di vivere a Tamra, città interamente abitata da palestinesi.

È da lì che osserva Israele, da lì lo racconta. Da lì lotta contro le sue discriminazioni.

 

"lei sta mettendo in atto la forma più estrema di giudaismo … il suo comportamento racchiude l’intima essenza della nostra fede".

Rabbi Eliyahu

 

 

venerdì 6 ottobre ore 17,00. Poggibonsi, Teatro Politeama.

Incontro dibattito con studenti liceali

“Vivere, da uguali e da ineguali: la situazione in Israele nel 2006” 

 

sabato 7 ottobre ore 17,00. Siena, Libreria Becarelli (Viale G. Mameli 14/16)

Per “in libreria con l’autore”

presentazione del suo libro “Shalom fratello arabo” edizioni Sperling & Kuffer

 

martedì 10 ottobre, ore 16,00. Siena, Aula Meeting Collegio Santa Chiara.

Incontro con docenti e studenti.

Profughi palestinesi: la situazione in Israele nel 2006” 

 

Susan Nathan sarà anche a Roma e Milano

 

mercoledì 4 ottobre ore 21,00. Roma, libreria Bibli (Via dei Fienaroli, 28) 

presentazione del suo libro “Shalom fratello arabo” edizioni Sperling & Kuffer

Introduzione della Senatrice Maria Luisa Boccia

 

Giovedì 12 ottobre, ore 16,00. Milano. Università degli Studi.

Incontro con docenti e studenti.

Presentazione di Susanne Scheidt, presidente Al-Awda Italia

 

venerdì 13 ottobre, ore 21,00. Siena, Palazzo Pubblico, Sala delle Lupe – Piazza del Campo

incontro con gli psicologi palestinesi Mahmud Said e Jamal Dakdukei

“Il bambino e il soldato – come cresce un bambino sotto occupazione militare”

 

 

sabato 28 ottobre, ore 17,00. Siena, Libreria Becarelli (Viale G. Mameli 14/16)

Per “in libreria con l’autore”

Paolo Barnard ed il suo “Perché ci odiano” edizioni BUR

Giornalista RAI, già collaboratore in Report – sue le inchieste sulla “Globalizzazione” e “L’altro terrorismo” – ci costringe ad andare oltre le “sintomatologie”, a comprendere le ragioni di un – presunto – odio del mondo Medio-orientale verso l’Occidente: a partire dai perché non si fidano di noi.

Per comunicazioni:

hawiyya@libero.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.