L’assedio israeliano contro la Striscia di Gaza continua a mietere vittime: sale a 260 il numero dei malati deceduti.

Gaza – Infopal. Fonti mediche palestinesi hanno dichiarato il decesso di shaikh Said Abu Jaledan. Le autorità di occupazione si erano rifiutate di lasciarlo partire per l’estero per le cure mediche di cui avrebbe avuto bisogno.

Shaikh Abu Jaledan era un personaggio noto e stimato, un "sapiente", in tutta la provincia di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Con il suo decesso, il numero dei malati morti a causa dell’assedio sale a 260.

 

Alla lunga lista di malati a cui non sono garantite né le cure necessarie né il permesso di recarsi in ospedali stranieri, si aggiunge il milione e mezzo di gazesi che da 17 giorni sono senza cibo, luce, carburante, medicine. Israele, infatti, ha sigillato tutti i valichi con la Striscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.