L’inviato europeo per la pace: 'L’assedio di Gaza è fallito. Si rischia una nuova Somalia e una maggiore popolarità di Hamas'.

Tel Aviv – Infopal

Marc Otte, inviato speciale della UE per il Medio Oriente ha affermato che "l’assedio israeliano imposto sulla Striscia di Gaza è fallito nel suo tentativo di mettere in ginocchio Hamas. Chi ne paga il prezzo sono solo i civili palestinesi".

"Proseguire l’assedio trasformerà la Striscia di Gaza in una nuova Somalia e rafforzerà la popolarità del movimento di Hamas e degli estremisti, indebolendo il primo ministro palestinese Salaam Fayyad".

Otte ha chiesto a Israele di muoversi velocemente per risolvere i problemi umanitari e l’apertura del valico di Rafah.
E ha aggiunto che gli egiziani, in particolare il presidente Mubarak e il suo ministro Omar Sulaiman, sentono che la situazione è molto pericolosa, che l’invasione delle frontiere è avvenuta a causa della forte sofferenza e che essi desiderano una soluzione veloce della questione del valico di Rafah, tra cui il ritorno alla gestione in collaborazione con il presidente Abbas. Gestione che non deve essere ostacolata da Israele.

Ha poi aggiunto che il piano egiziano si basa sulla riattivazione del valico nell’ambito di un accordo che comprende la frontiera di Gaza e quelle con Israele, e l’appoggio dell’iniziativa di Salaam Fayyad per controllare i passaggi, valichi di Karni e Sufa compresi.

E ha proseguito dicendo: "L’assedio non è riuscito a buttare a mare Hamas. Il movimento non è stato danneggiato, e come conseguenza vi è solo la crescita della tensione tra Israele e Egitto".

Dichiarazioni complete di Otte su: www.haaretz.com/hasen/spages/951917.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.