La Camera dei Deputati Usa propone risoluzione di condanna del Rapporto Goldstone


Gaza – Infopal. La “giustizia” del Paese maggior esportatore di “democrazia” del mondo sta lavorando alacremente: la Camera dei Deputati Usa, infatti, dovrebbe approvare un decreto che condanna come “illegittimo” e “illegale” il Rapporto Golstone, che due settimane fa ricevette l'avallo del Consiglio per i diritti umani dell'Onu. Tale rapporto accusa Israele di crimini di guerra contro la Striscia di Gaza.

Ne ha dato notizia oggi il “Washington Post”, che ha spiegato che la bozza di decreto è stata proposta da Howard L. Berman e Ileana Ros-Lehtinen, membri del “House Foreign Affairs Committee”, e accusa il Rapporto di essere “parziale” e “non degno di ulteriore considerazione e legittimità a causa dell'influenza di Hamas sulla commissione Goldstone”, e dunque illegale”. 

Tali affermazioni, ovviamente, non tengono conto del fatto che Israele si rifiutò di collaborare con il gruppo di giuristi internazionali inviati dall'Onu, al contrario del governo Hamas nella Striscia di Gaza, che offrì sostegno e aiuto. Israele addirittura negò l'ingresso ai membri della delegazione Goldstone, che dovette entrare dal valico egiziano di Rafah.

Il giornale statunitense afferma che il Rapporto rappresenterà una “grande complicazione per le attività diplomatiche del Segretario di Stato Hillary Clinton in Medio Oriente questa settimana”.

La risoluzione statunitense è sostenuta dall'Aipac (American Israel Public Affairs Committee). Come era scontato.

L'Italia, che è stata tra i sei Paesi che hanno bocciato il Rapporto Goldstone al Consiglio Onu per i diritti umani, seguirà a ruota proponendo un analogo decreto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.