La Campagna europea chiede all’Egitto di far passare gli aiuti della Speranza

 

Bruxelles – Pal-Info. La European Campaign to end the siege on Gaza si è rivolta ieri alle autorità egiziane competenti chiedendo di facilitare l'entrata del convoglio umanitario “Speranza” nella Striscia di Gaza prima di Eid al-Adha [la festa che celebra la fine dell'anno islamico, ndr].

L'associazione con sede a Bruxelles aveva già rivolto appelli simili alla Grecia e alla Libia, soprattutto quando rimase bloccata al confine libico-egiziano per un mese.

La richiesta rivolta ieri all'Egitto cerca invece di convincere Il Cairo a non chiudere il terminal di frontiera di Rafah durante la Eid e di permettere l'entrata del convoglio, sottolineando come Gaza abbia un bisogno disperato di questo tipo di assistenza.

Lo scopo delle spedizioni umanitarie – ha spiegato la Campagna – è quello di aiutare i palestinesi bloccati nella Striscia e spezzare l'assedio opprimente imposto loro per il quinto anno consecutivo”, aggiungendo che un intento simile andrebbe apprezzato.

Dall'altra parte, le autorità egiziane avevano annunciato che il passaggio di Rafah sarebbe rimasto chiuso da oggi fino a domenica, coprendo l'intera durata della Eid e sbarrando la strada a qualsiasi aiuto umanitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.