La carica delle valkyrje palestinesi.

 

Le Brigate An-Nasser Salah Ad-Din, l’ala militare affiliata ai Comitati di Resistenza popolare, hanno annunciato la formazione di una brigata femminile per difendere i territori palestinesi di fronte all’offensiva israeliana.

Circa un centinaio di donne armate, imbraccianti razzi artigianali e granate RPG, hanno marciato da Al-Yarmouk, nella città di Gaza, al quartier generale del Parlamento palestinese in una parata militare al femminile prima nel suo genere in Palestina.

La mamma di Yousif Abu Al-Qouqa, il comandante dei CRP, era alla testa della parata mentre imbracciava un RPG.

La portavoce delle Brigate ha confermato che vengono addestrate a usare vari tipi di armi, e che la brigata femminile combatterà per difendere l’onore della nazione a dispetto della debolezza dei suoi uomini".

Le donne, dal volto coperto con un velo, hanno bruciato bandiere israeliane, americane, britanniche e dell’Unione Europea. Hanno anche segnato la bandiera della Lega Araba con una "x" dandole fuoco.

Il portavoce delle Brigate An-Nasser Salah Ad-Din, Abu Abeer, ha affermato: "Lo scopo della marcia delle donne è stato quello di portare il loro messaggio denunciando le posizioni arabe e islamiche, specialmente quella della Lega Araba, verso le questioni palestinese e libanese".

(Fonte e foto: www.maannews.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.