La corte militare israeliana commina altri 70 giorni di detenzione ai parlamentari e ai ministri palestinesi detenuti.

La corte militare israeliana del centro di detenzione di Salem ieri ha confermato l’estensione della detenzione per altri settanta giorni al ministro delle Finanze palestinese Omar Abdul Razzak e a dieci deputati. 

Il legale dei dirigenti palestinesi, Osama Al-Saadi, ha dichiarato che la corte ha comminato i giorni di detenzione senza fornire motivazioni e non ha concesso ai mezzi di informazione di entrare nella sala.

Il ministro per gli Affari dei Prigionieri, Wasfi Kabaha, ha sottolineato l’illecito della corte e del processo. E ha evidenziato come i detenuti siano rappresentanti del popolo palestinese legittimamente eletti durante elezioni democratiche a cui il mondo intero ha assistito.

Il ministro si è rivolto ai parlamentari degli altri stati e alle associazioni per i diritti umani affinché intervengano per chiedere l’immediato rilascio dei ministri e dei parlamentari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.