La Corte Suprema militare israeliana si pronuncerà sulla chiusura ai palestinesi della Città Vecchia di Hebron.

La Corte Suprema militare israeliana si pronuncerà sulla chiusura delle strade nella Città Vecchia di Hebron, in particolare di strada Shuhada.

Il capo del comando militare centrale israeliano ha nominato un ufficiale affinché investighi sulla legalità o meno della chiusura per sei anni della strada Shuhada a Hebron ai "non ebrei". 

Il sindaco di Hebron, Khalid Al-‘Seili, ha evidenziato l’importanza di aprire le strade chiuse nella Città Vecchia in modo da ripristinare le attività quotidiane, così come erano prima del 2000, quando le autorità israeliane hanno iniziato a chiudere diverse zone alle auto e ai passanti palestinesi.

In questi anni, sono state chiuse tante strade: Shuhada, Sahla, ecc. I coloni israeliani dell’insediamento di Avraham Avino si sono appropriati del vecchio mercato degli ortaggi trasformandolo in piazzale per i giochi per bambini e per le loro auto.

Alla richiesta da parte del consulente legale della Commissione internazionale per Hebron di chiarimenti sui motivi della chiusura delle strada della città, la risposta è stata: "Non ci sono ordini formali che impediscono i movimenti dei palestinesi in quelle strade". 

La Corte Suprema aprirà le audizioni il 26 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.