La delegazione di Al-Fatah ha chiesto a Haniyah di formulare posizioni reali per collaborare con la comunità internazionale.

Azam Al-Ahmad, capogruppo di Al-Fatah, ha confermato al parlamento palestinese la necessità che il governo palestinese assuma posizioni più realistiche nel suo rapporto con la comunità internazionale.

Le dichiarazioni di Al-Ahmad sono giunte durante una conferenza stampa a seguito dell’incontro suo e di Rawhi Fattuh, ex presidente del parlamento, con il premier Ismail Haniyah nella sede del Primo Ministero, sabato 6 maggio, nella città di Gaza.

Al-Ahmad ha ammesso l’esistenza di divergenze politiche tra Al-Fatah e il governo, confermando che tutti i problemi e le divergenze sarebbero state tema di discussione, a livello nazionale, tra i diversi movimenti palestinesi alla fine del mese.

Al-Ahmad ha affermato: “Abbiamo discusso dei problemi che incontra il popolo palestinese perché interessano tutte le correnti e i diversi strati sociali, in questo momento segnato dal boicottaggio che pesa sulla popolazione” e ha sottolineato che tale boicottaggio rappresenta "una punizione per tutto il popolo palestinese e non solo di un gruppo politico".

Ha aggiunto che la delegazione del movimento ha ricercato con Haniyah i modi per uscire dalla crisi economica che sta gravando sul governo e  ha affrontato la necessità di unità all’interno del popolo palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.