La denuncia del Pchr: I Servizi palestinesi di Qalqylia vietano alla stampa di intervistare il giornalista Mustafa Sabri

 

PCHR
Palestinian Centre for Human Rights

Press Release


 Ref: 14/2010

10 marzo 2010

I Servizi di Sicurezza Palestinesi di Qalqylia vietano alla stampa di intervistare il giornalista Mustafa Sabri 

Martedì 9 marzo 2010, i Servizi di Sicurezza palestinesi di Qalqilya hanno vietato allo staff dei giornalisti di Gruppo Palemdia di intervistare il collega Mustafa Sabri dopo il suo rilascio. Il Centro Palestinese per i Diritti Umani (PCHR) condanna le ripetute restrizioni contro i giornalisti palestinesi in Cisgiordania. Questo viola il diritto alla libertà d'opinione, d'espressione e alla libertà di stampa. Il PCHR ribadisce il suo appello a non coinvolgere i giornalisti palestinesi e i media nel conflitto che riguarda i due movimenti Fatah e Hamas.  

In base ad indagini condotte dal PCHR, martedi' 9 marzo 2010, intorno le 12,30, membri del Gruppo Palmedia tra cui il giornalista Mos'ab Fat'hi al-Khatib ed il fotografo Ashraf Abu Shawish si sono recati a casa del giornalista Mustafa 'Ali Sabti, 43 anni, nel quartiere di Guayada a Qalqilya, per intervistarlo in seguito al suo rilascio. Non appena lo staff di Palmedia si preparava ad avviare l'intervista, forze di sicurezza palestinesi hanno circondato l'abitazione e un uomo della sicurezza si è presentato alla porta, tre altri sono entrati ed uno di loro in borghese, presentatosi in veste di capo dell'unità, ha chiesto ai giornalisti di non proseguire con l'intervista e, dopo aver contattato il suo gruppo, altri uomi della sicurezza sono arrivati sul posto. Lo stesso ufficiale ha poi chiesto ad al-Khatib e  ad Abu Shawish di seguirlo al quartier generale della sua unità mentre a due altri giornalisti è stato permesso di raggiungerli nella sede dei servizi di sicurezza con la propria automobile. Giunti sul posto sono stati accolti da un capitano che ha comunicato loro: “Considerando le speciali circostanze della città di Qalqilya, è vietato fare interviste senza disporre di un permesso mentre e non è possibile intervistare Mustafa Sabri.  

Il giornalista Mustafa Sabri è stato arrestato più volte dai servizi di sicurezza palestinesi. La prima volta nel marzo 2005 e l'ultima nel gennaio 2010 dai Servizi di Sicurezza Preventiva (PSS). Per quest'ultimo arresto, la sua detenzione era stata estesa per decisione della Procura che più volte aveva rifiutato le richieste di rilascio. Sabri è stato detenuto nella stazione di polizia di Qalqilya con l'accusa di far parte di gruppi militari. Il giornalista è stato membro del Consiglio Municipale di Qalqilya e portavoce del Blocco Parlamentare Riformista, sempre a Qalqilya. Ha lavorato anche come corrispondente per il gornale, con sede a Gaza, al-Resala. Nel corso delle sue precedenti detenzioni, l'Alta Corte di Giustizia Palestinese si era più volte espressa per un suo rilascio, ordine puntualmente disatteso. Lunedì 9 marzo 2010 è stato rilasciato.  

In base a quanto riportato:

1)       Il PCHR mostra preoccupazione per le ripeture violazioni alla libertà d'espressione e a quella di stampa, rimarcando la necessita' di garantire protezione ai giornalisti e ai mass media e di permettere loro di svolgere il proprio lavoro liberamente; 

2)       Il PCHR ricorda che il diritto di libertà d'opinione e d'espressione è garantito dalla Basic Law (Documento Costituzionale) palestinese come dagli strumenti internazionale in materia di diritti umani; e

3)       Il PCHR chiede ai servizi di sicurezza dei governi di Ramallah e di Gaza di non coinvolgere i giornalisti nella lotta interna tra le due entità di governo.  

  

Public Document

For more information please call PCHR office in Gaza, Gaza Strip, on +972 8 2824776 – 2825893

PCHR, 29 Omer El Mukhtar St., El Remal, PO Box 1328 Gaza, Gaza Strip. E-mail: pchr@pchrgaza.org, Webpage http://www.pchrgaza.org

———————————–

If you got this forwarded and you want to subscribe, send mail to  request@pchrgaza.org

and write “subscribe” in the subject line.

———

To unsubscribe, send mail to  request@pchrgaza.org

and write “unsubscribe” in the subject line.

For assistance: info@pchrgaza.org

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.