La festa dell'Eid e l'inizio dell'anno scolastico

Gaza – InfoPal. Eyad 'Awde, insegnante statale di quarant'anni, si affretta come gli altri a fare le ultime compere prima dell'inizio del nuovo anno scolastico.

Quest'anno potrà spendere solo 700 shekel (Nis), pari a 185 dollari, per vestiario e borse di qualità scadente per i suoi tre figli.

Nella Striscia di Gaza, colpita da una guerra devastante, circa 20 mesi fa, e da un assedio che non dà tregua, tutti hanno difficoltà finanziarie oggettive.

Ahmed Khafaje porta la moglie e i figli con sé per fare bancarella; tutta la gente si ferma ad ascoltarlo.

Anche, Abu Khalil, per attirare la gente, urla dal suo banco al mercato: “Dieci shekel la maglia”, tre dollari circa, vendendo abbigliamento per bambini – tra quello che proviene dal traffico nei tunnel al confine con l'Egitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.