La Francia riconoscerà lo Stato palestinese

PressTv. La Francia ha dichiarato che riconoscerà uno Stato palestinese indipendente e libero entro le frontiere occupate da Israele nel 1967. Qualora dovesse mantenere l'impegno, sarebbe il primo Paese europeo a farlo.

Pur esternando la speranza per una ripresa nei colloqui tra le parti, Bernard Valero, portavoce del ministro degli Esteri francese, ha dichiarato che il proprio governo è favorevole a detto riconoscimento basato sullo scambio di territori tra Israele e palestinesi.

Si ricordano gli atti in questa direzione di Brasile, Argentina e Uruguay mentre numerose iniziative di pressione da parte di attivisti di solidarietà con la Palestina sono state indirizzare alle Nazioni Unite “affinché la Palestina possa assurgere a Stato membro ufficiale dell'Onu”.

“La Palestina possiede tutti i requisiti per esserlo”, hanno aggiunto i sostenitori.

Israele ha espresso la propria disapprovazione affermando che si tratta di decisioni contrarie agli accordi tra le parti.

“Così facendo, le Nazioni sudamericane ignorano la 'Roadmap', nella quale si era sancito che lo Stato palestinese sarebbe stato istituito per mezzo del dialogo e non con azioni unilaterali”.

I palestinesi rivendicano un proprio Stato sovrano nei Territori occupati nel '67, con al-Quds ash-Sharqiyah (Gerusalemme est) capitale, mentre Israele ha dichiarato di non voler arrestare i lavori di costruzione di 1.300 colonie a Gerusalemme e nel nord della Cisgiordania.

Non soltanto le autorità palestinesi, ma anche Unione Europea (Ue), Stati Uniti e Russia avevano criticato la scelta israeliana.

Nonostante questo, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha proseguito sulla propria strada e di recente ha ribadito: “Gerusalemme è la capitale dello Stato ebraico“.

Articoli correlati:

Il Brasile riconosce lo Stato palestinese
Riconoscimento dello Stato palestinese: deputati Usa criticano il Brasile
Riconoscimento Stato palestinese: Argentina e Germania dopo Brasile?
Uruguay pronto a riconoscere Stato palestinese nel 2011
Lega araba alle Nazioni del mondo: 'Riconoscere lo Stato palestinese'
Riconoscimento palestinese: 'positivo alla luce di negoziati inesistenti'
Palestina: in balia d'Israele o pronta a entrare nell'Onu?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.