La ‘Francia’ vince la finale dei ‘Mondiali di Gaza’

Gaza – Infopal. Il 15 maggio si è giocata a Gaza la finale dei 'Mondiali di Gaza', organizzati dall'Unione Calcistica Palestinese, finanziati dall'UE e dal Programma di sviluppo dell'ONU, e col patrocinio di numerose ditte e banche palestinesi.

La finale, davanti ad un folto pubblico tra cui vi erano anche diverse personalità, si è giocata tra la 'Francia' e la 'Giordania', rappresentate rispettivamente dalle due Juventus (Shabàb) di Rafah e di Khan Younis.

La vittoria dunque è andata alla 'Francia' ai calci di rigore (5-4), dopo che i tempi regolamentari – durante i quali le due squadre si sono ben comportate – erano finiti in pareggio.

La coppa realizzata con resti dell'aggressione

Ismail Haniyah, Primo ministro palestinese presente alla partita accanto al Ministro della Gioventù e dello Sport, al capo della Polizia e ad altre personalità, ha consegnato ai membri della squadra vincitrice le medaglie d'oro: medaglie realizzate coi resti delle case distrutte dall'aggressione israeliana.

Al 'Mondiale', cominciato il 2 maggio e tenutosi nei due stadi “Palestina” e “al-Yarmuk” di Gaza, hanno partecipato sedici squadre formate dai vari club della Striscia di Gaza in rappresentanza di altrettante nazioni che parteciperanno alla fase finale della Coppa del Mondo in Sud Africa.

Lo scopo di questa Coppa del Mondo simbolica a Gaza era far sapere che anche i palestinesi di Gaza sotto embargo amano il calcio e vorrebbero andare in Sud Africa a vedere le partite, ma non possono farlo perché sono assediati da Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.