La Germania fornirà il sesto sottomarino a Israele

Imemc Il quotidiano israeliano online Yedioth Aharonoth rende noto che la Germania ha acconsentito alla richiesta di Israele di fornire un sottomarino “Dolphin”, in grado di trasportare testate nucleari.

Israele negli ultimi anni ha negoziato con Berlino per cercare di convincere il paese a fornirgli il sesto sottomarino.

Il ministro della Difesa tedesco Thomas de Maizier, nella sua visita in Israele della scorsa settimana, ha detto al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, e al ministro della Difesa Ehud Barak, che la Germania ha deciso di dotare Tel Aviv del sottomarino richiesto.

Egli ha altresì promesso di concludere tutte le procedure necessarie al trasferimento di 135 milioni di euro per finanziare il progetto.

I sottomarini Dolphin possono rimanere in immersione per lunghi periodi e sono in grado di caricare e sparare armi atomiche.

La Germania ha rifornito Israele di sottomarini dagli anni Novanta. Ha dato a Israele i primi due sottomarini nel 1991 durante la prima guerra del Golfo “apprezzando l'autocontrollo israeliano quando l'ex presidente iracheno Saddam Hussein ha lanciato missili su Israele”.

Yedioth Aharonoth ha citato agenzie di informazione estere che affermano che gli ultimi due sottomarini sono destinati alla protezione della potenza nucleare di Israele, “per poter contrastare eventuali attacchi futuri di nemici che abbiano la potenza militare di distruggerla”.

I nuovi sottomarini possono navigare per una distanza di 45.000 miglia nautiche ad una velocità massima di 20 miglia nautiche (37 km) all'ora. Possono trasportare decine di soldati e sono forniti di equipaggiamenti militari e di sicurezza avanzati.

Traduzione per InfoPal a cura di Stefano Di Felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.