La Israel Philarmonica Orchestra in Italia: la protesta del BDS

Riceviamo e pubblichiamo.

Comunicato stampa 12 settembre 2011
Oggetto: Settembre Musica ignora, come il Salone del Libro, il problema 
dei diritti umani

Nell'ambito di Settembre Musica 2011 si terranno due concerti della 
Israel Philarmonica Orchestra (IPO) diretta da Zubin Mehta, il primo a 
Milano, il 13 settembre 2011 alle ore 21.00, al Teatro degli Arcimboldi, 
il secondo a Torino, il 14 settembre 2011 alle ore 21.00, all'Auditorium 
Giovanni Agnelli – Lingotto.

La Israel Philarmonica Orchestra (IPO) continua a prestare i suoi 
servizi all'esercito suonando per i soldati israeliani nei loro 
avamposti militari.
Sul sito dell'IPO si può leggere “The IPO plays in subscription series, 
… and special concerts for IDF soldiers at their outposts”. 
http://www.ipo.co.il/eng/About/Profile/.aspx (L'IPO suona in stagioni in 
abbonamento … e in concerti speciali per i soldati israeliani nei loro 
avamposti”)

Il PACBI (Palestinian Campaign for the Academic and Cultural Boycott of 
Israel) ha più volte sottolineato la complicità dell'IPO nel coprire le 
continue violazioni israeliane del diritto internazionale e dei diritti 
umani e la sua partecipazione alle campagne di propaganda del Brand 
israeliano, come quella che si è svolta a giugno con l'occupazione 
israeliana di piazza del Duomo a Milano

Israele continua ad occupare militarmente la Cisgiordania, Gerusalemme e 
la Striscia di Gaza. In totale sprezzo del diritto internazionale, ha 
usato e continua a usare la forza militare per annettere nuovo 
territorio, confiscare la terra dei palestinesi e costruire insediamenti 
illegali.

Le numerose risoluzioni dell'ONU approvate dal 1947 non hanno mutato la 
situazione. I governi del mondo non hanno fatto nulla per porre fine 
all'occupazione israeliana.
Il 9 luglio 2005 la società civile palestinese ha rivolto alla comunità 
internazionale un invito a fare quanto è stato fatto a suo tempo per 
rovesciare il regime di apartheid in Sudafrica, una campagna di 
boicottaggio, anche culturale, di disinvestimenti e sanzioni contro Israele.

Per queste ragioni chiediamo a MI-To Settembre Musica 2011 di cancellare 
i concerti dell'orchestra dell'esercito israeliano.

In ogni caso, effettueremo un presidio il 13 a Milano e il 14 a Torino, 
a partire dalle 19.30, per contestare la presenza dell'orchestra 
israeliana e per condannare l'insensibilità morale delle istituzioni 
culturali milanesi e torinesi, come è avvenuto a Londra in occasione del 
concerto alla Royal Albert Hall l'1 settembre u.s.

Circolo Internazionalista di Torino
ICACBI, Italian Campaign for the Academic & Cultural Boycott of Israel
ISM-Italia (International Solidarity Movement – Italia)
Comitato Ricordare la Nakba

Torino, 12 settembre 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.