La Marina israeliana apre il fuoco contro una nave da pesca libanese

an-Nasira (Nazareth) – Infopal. All'alba di ieri, domenica 8 agosto, la marina israeliana ha aperto il fuoco contro una'imbarcazione da pesca libanese.

La notizia è stata comunicata dalla radio israeliana, ma le accuse del governo di Tel Aviv, secondo le quali sarebbe stata la nave libanese ad oltrepassare il confine marittimo, sono state immediatamente respinte.

L'esercito libanese aveva già messo in allerta sulla presenza delle navi da guerra di Israele in acque territoriali libanesi, in piena violazione alla risoluzione Onu 1701*.

A distanza di una settimana dagli scontri nel Sud del Libano, dove avevano perso la vita due soldati ed un giornalista libanesi mentre altri erano rimasti feriti, continuano le provocazioni che rischiano di produrre un alto conflitto. 

* Il testo della risoluzione approvata all'unanimità dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite il 11 agosto 2006 che prevede la cessazione delle ostilità nel conflitto tra Israele e milizie sciite libanesi di Hezbollah.

Articoli correlati:

https://www.infopal.it/leggi.php?id=15513

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.