La Marina israeliana bombarda pescherecci sulla riva di Gaza

Gaza – InfoPal. Questa mattina le mitragliatrici della Marina da guerra israeliana hanno pesantemente bombardato i pescherecci palestinesi sulla riva del mare di Gaza, senza provocare feriti.

Il nostro corrispondente ci ha riferito che le navi da guerra israeliane che pattugliavano la costa, in violazione del diritto marittimo internazionale, hanno aperto il fuoco contro le barche da pesca, costringendo i pescatori a lasciare l'area portuale. Alcune imbarcazioni sono rimaste danneggiate.

Israele bombarda quotidianamente i pescherecci palestinesi, deprivando la popolazione di Gaza, sotto assedio da cinque anni, di un'importante fonti di guadagno e sostentamento.

Ieri, la Marina israeliana ha rapito tre pescatori che si trovavano a tre miglia nautiche dalla costa. Ne ha dato notizia il presidente del Comitato palestinese per la pesca di Gaza, Mahfouth Kabarity.

I tre rapiti sono Arafat Lutfi Bakr, 29 anni, Mohammad Wisam Bakr, 17, e Abdul-Qader Wael Bakr, 17. 

La settimana scorsa, altri due pescatori sono stati sequestrati mentre stavano pescando vicino alla riva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.