La nuova logistica militare di Israele per l’attraversamento di fiumi come il ‘Giordano’ e il ‘Litani’

Infopal. Altre rilevazioni circa nuovi equipaggiamenti ed esercitazioni ‘belliche’ di Israele, giungono questa volta da Binyamin Ben-Eliezer, ministro del Commercio del governo Netanyahu ed ex ufficiale militare.

Ben-Elizier svela la natura del nuovo acquisto di Israele: ponti galleggianti per il passaggio di uomini e mezzi militari su ampi fiumi e corsi d’acqua come il Giordano (tra Cisgiordania e Giordania) o il Litani (in territorio libanese).

Oggi, 16 giugno, il quotidiano israeliano Maariv ha riportato la notizia della sostituzione dei vecchi ponti con altri nuovi di tipo galleggiante.

Già nel 1973, durante la guerra di Suez, Israele aveva fatto uso, all’ultimo momento, di questi ponti servendo per il transito di ingenti squadre militari.

Allora come oggi, questi ponti dovrebbero permettere un transito veloce e facilitato di fanteria e mezzi da combattimento (carri armati e trasporto truppe).

Attualmente, i funzionari militari israeliani stanno valutando l’acquisto di ponti ed altre attrezzature da Gran Bretagna e Usa che potrebbero quindi, riconfermarsi fornitori di equipaggiamento dell’occupazione e delle guerre di Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.