La Pax israeliana: nuovo violento assalto di coloni israeliani contro la Moschea di Al-Aqsa. Scontri e feriti a Gerusalemme.

Gerusalemme – Infopal. La Pax israeliana. Non si arrestano gli attacchi dei coloni estremisti contro istituzioni, luoghi, terreni e proprietà palestinesi. Ora che nella Striscia di Gaza affamata e assediata, regna la "pace", orde di fondamentalisti ebrei violenti assaltano e provocano. Per scatenare, forse, una nuova Intifada che, come le precedenti, verrà soffocata nel sangue.

Ieri mattina, centinaia di coloni hanno invaso la moschea di Al-Aqsa, a Gerusalemme, protetti da un cordone di poliziotti israeliani.

Testimoni oculari hanno raccontato che i coloni estremisti hanno assaltato la moschea a gruppi di 20-30 e hanno iniziato a recitare preghiere a voce alta. Ne sono nati scontri con le guardie di al-Aqsa.

L’allarme dei musulmani. Mahmoud Abu Ata, portavoce della Fondazione al-Aqsa, ha affermato che gli attaccanti erano circa 450.

Il portavoce di Hamas, Fawzi Barhoum, ha affermato che quanto sta accadendo a Gerusalemme e alla moschea di al-Aqsa è molto simile a quanto accaduto ad Acri. Ciò significa che è in atto "un piano sionista che mira a espellere i palestinesi dalla loro terra così che gli israeliani possano avere uno stato ebraico ‘puro’". E ha aggiunto che i palestinesi non rimarranno "con le mani in mano di fronte a crimini programmati e perpetrati contro di loro e contro i loro luoghi santi".

Scontri e feriti. Ieri, a mezzogiorno, ebrei estremisti hanno aggredito cittadini palestinesi di Gerusalemme ferendone 7.

La radio israeliana ha riferito che 6 giovani palestinesi sono stati feriti a seguito di scontri con estremisti ebrei in una piazza di Gerusalemme, e ha aggiunto che la polizia ha arrestato tre degli ebrei coinvolti.

In un altro incidente, i via Bar Eilan, estremisti ebrei hanno lanciato pietre contro un camion guidato da un arabo, che è rimasto ferito. La polizia ha fermato uno degli aggressori.

Il giornale ebraico “Yediot Ahronot” ha riferito che a seguito degli scontri della scorsa settimana tra palestinesi e estremisti ebrei nella città di Acri, si temono altre violenze, e ha aggiunto che è possibile che tali scontri si trasferiscano nella città di Gerusalemme dove vive un gran numero di palestinesi.

Parallelamente, la polizia israeliana ha dichiarato di aver trovato, ieri mattina, il cadavere di un giovane palestinese davanti a un edificio abbandonato, nella via dei profeti, a Gerusalemme ovest. Sul corpo si notano segni di violenza: sembra che il giovane sia stato sgozzato con un oggetto tagliente.

Notizie correlate:

18-10-2008 Gerusalemme L’associazione al-Aqsa: estremisti ebrei violano i sentimenti di 1 miliardo e mezzo di musulmani.

16-10-2008:
"Folla di coloni invade la spianata di al-Aqsa. Aperta sinagoga nei pressi della moschea."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.