La Russia non può riconoscere i metodi israeliani contro Hamas come “accettabili”

Mosca. Il ministro degli Esteri russo ha dichiarato mercoledì che Mosca non può riconoscere come “accettabili” i metodi di Israele contro il gruppo palestinese Hamas.

“Fin dall’inizio abbiamo condannato con forza […] l’attacco terroristico di Hamas del 7 ottobre contro i civili israeliani […] e abbiamo chiesto con urgenza la necessità di reprimere tali attività terroristiche. Ma, allo stesso tempo, non possiamo riconoscere come accettabili i metodi che hanno iniziato ad essere usati [da Israele] contro Hamas, con i quali i civili hanno sofferto di più”, ha detto Sergey Lavrov in un discorso al Consiglio della Federazione Russa.

Dicendo che Israele apparentemente crede di avere il diritto di distruggere Hamas con qualsiasi mezzo, Lavrov ha affermato che l’enorme numero di vittime nella Striscia di Gaza mette in dubbio i mezzi utilizzati a tal fine.

“I quartieri vengono rasi al suolo, più di 18 mila civili sono già morti e questa cifra aumenta ogni giorno, due terzi di loro sono donne e bambini. La situazione è terribile”, ha detto Lavrov.

(Fonte: MEMO).

(Foto: [Furkan Abdula/Anadolu Agency]).