La Turchia accoglierà 40 prigionieri palestinesi che verranno rilasciati da Israele

Beirut/Betlemme – Ma'an, InfoPal. La Turchia si è offerta di accogliere 40 prigionieri palestinesi che verranno rilasciati da Israele nell'ambito dell'accordo di scambio.

I 40 palestinesi che potrebbero quindi raggiungere Ankara sono coloro ai quali Israele ha vietato la deportazione verso Egitto, Siria e Libano.

Rispondendo a commenti apparsi su Facebook, 'Ezzat ar-Rishaq, membro dell'ufficio politico di Hamas, ha esposto alcuni criteri che saranno osservati nelle due fasi dei rilasci.

Mentre qualcuno aveva commentato sul celebre social network che “con Israele esiste sempre il rischio che non rispetti l'accordo fino in fondo, limitandosi a liberare detenuti comuni, ovvero coloro che hanno commesso crimini ordinari”, ar-Rishaq ha rassicurato che invece “saranno i detenuti politici insieme a coloro già condannati ad essere rilasciati nella prima fase di scambio”, che inizierà martedì prossimo.

Un altro criterio che riguarderà, invece, la seconda la fase dei rilasci – a due mesi dalla conclusione della prima -, il leader palestinese ha informato che “saranno qui liberati i prigionieri palestinesi ai quali restano ancora da scontare tra i 10 e i 12 anni di pena carceraria. Il loro rilascio è stato condizionato al ritorno nelle proprie case”.

Il Movimento di resistenza islamica, “Hamas”, ha poi fatto sapere che i nomi contenuti nelle liste sono decisi dalla parte israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.