La vice-ministra degli esteri italiana, Patrizia Sentinelli, ha espresso soddisfazione per la svolta politica palestinese.

La vice-ministra degli esteri italiana, Patrizia Sentinelli, ha espresso soddisfazione per la nuova svolta politica delineatasi nei territori palestinesi.

Infopal: Il ministro D’Alema ha dichiarato il proprio sostegno al nuovo governo di unità nazionale palestinese. Si è aperta una nuova fase nei rapporti tra l’Italia e i Territori palestinesi occupati?

"Direi che siamo su una strada di apprezzamento, senza se e senza ma. Vedremo nei prossimi giorni gli sviluppi concreti sulla scena politica palestinese. Certamente non saremo noi a porre condizioni al nuovo esecutivo di unità nazionale. Penso proprio che ci sono le condizioni per avviare una nuova fase di cooperazione con i territori palestinesi".

Infopal: Anche se il nuovo governo palestinese non riconosce i punti richiesti dal Quartetto e se il premier Haniyah parla di "diritto alla resistenza del popolo palestinese"?

"Per quel che mi riguarda, e parlo a titolo personale, non mi metto a misurare o a discutere ciò che deve fare un altro governo. La formazione di un esecutivo di coalizione, frutto di un processo di riconciliazione interna palestinese, mi sembra un passo in avanti significativo. Noi riconosciamo i diritti dei palestinesi e ci auguriamo che questa sia una svolta per il processo di pace. Vedremo quali posizioni comuni emergeranno a livello europeo".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.