La visita di Rice e la doppiezza Usa.

Riceviamo da

Apriti_Sesamo e pubblichiamo.


Cari amici,
ricevo e vi inoltro il seguente messaggio
di Francesco Pallante. In coda vi è una mia breve risposta.
Cordialmente.
Michelguglielmo Torri
 
—– Original Message —–

Sent: Sunday, January 14, 2007 4:19 PM
Subject: Doppiezza Usa
Chiar.mo Professor Torri,
riportano i giornali odierni che, nel corso
della sua visita in Medio
Oriente, il Segretario di Stato americano
Condoleeza Rice ha incontrato i
principali esponenti del governo israeliano,
tra cui il Vice Primo ministro
Avigdor Lieberman.
Per oggi è previsto
l’incontro con il Presidente (anzi, per usare il
linguaggio della diplomazia
statunitense, il Portavoce) palestinese Abu
Mazen. Nessun incontro si terrà
invece con il Primo ministro palestinese di
Hamas Ismail Haniyeh, perché –
questa la posizione americana – esponente di un movimento politico che non
riconosce il diritto all’esistenza
dell’avversario. Ma, se così davvero
stanno le cose, perché Condoleezza Rice ha incontrato Avigdor Lieberman, il
cui partito (Yisrael Beitenu) ha come obiettivo principale quello di
«impedire che nasca una nuova entità politica tra la Giordania e il
mare»?
Non che ce ne fosse bisogno, ma ancora una volta si dimostra la
doppiezza
statunitense nel conflitto israelo-palestinese
.
Cordiali
saluti,
Francesco Pallante
 
Caro Pallante,
non posso che concordare con lei. Vorrei
anche aggiungere che Lieberman e il suo partito non solo non riconoscono il
diritto d’esistere per uno stato palestinese nel territorio della Palestina
mandataria, ma addirittura auspicano la deportazione dei cittadini israeliani di
etnia araba.
Se questo non è razzismo, mi piacerebbe
sapere cos’è. Ma, evidentemente, gli attuali dirigenti USA pensano che essere
democratici sia un qualità ascritta: uno è democratico o meno a seconda che
appartenga ad un certo gruppo etnico o meno. E’ solo in base a questo principio
che si può considerare Haniyeh un interlocutore inaccettabile e Lieberman un
interlocutore legittimo.
Cordialmente.

Michelguglielmo
Torri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.