L’ambasciata Usa al Cairo rifiuta di rilasciare cittadini americani del Gaza Freedom March.

L'AMBASCIATA AMERICANA AL CAIRO RIFIUTA DI RILASCIARE CITTADINI
AMERICANI SOSTENITORI DELLA GAZA FREEDOM MARCH.

29 dicembre 2009, Il Cairo, Egitto: Oggi al Cairo alcuni sostenitori
della Gaza Freedom March, tra cui un gruppo di circa 30 cittadini
statunitensi, sono stati trattenuti in tre separate aree di isolamento
all'interno dell'Ambasciata americana, nel complesso di Garden City.

In un'intervista telefonica con Aishah Schwartz, direttore del Muslimah
Writers Alliance, Marina Barakau — una delle organizzatrici della Gaza
Freedom March – ha dichiarato che “i cittadini americani e 1.400
sostenitori della Gaza Freedom March arrivati da oltre 43 paesi del
mondo, stanno chiedendo che l'assedio illegale di Gaza venga rimosso”.

“Ci chiediamo anche come sia possibile che un presunto governo
democratico possa partecipare di volentieri alla detenzione dei suoi
cittadini presso le proprie ambasciate, e inoltre chiediamo che tutti i
dovuti sforzi siano esercitati per assicurare il nostro immediato
rilascio”, ha aggiunto Barakau.

Barakau ha inoltre dichiarato di aver contattato il coordinatore del
gruppo legale, Sally Newman.

Nello stesso momento, tre membri del gruppo americano che è stato
trattenuto hanno avuto un incontro con un funzionario negli uffici
dell'Ambasciata.

Per contatti:

Marina Barakau

Tel: +20 197412890


Leonhard Schaefer
Via Cigliano 27
50026 San Casciano VdP (FI)
tel./fax 055 822325

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.