Lancia sassi contro una pattuglia di soldati: chiesta la proroga della detenzione amministrativa.

Nazareth. La polizia israeliana ha dichiarato che oggi chiederà al tribunale di prorogare il periodo di detenzione di un giovane palestinese di Gerusalemme che aveva preso a sassate una pattuglia di ronda dell'esercito israeliano.

Il giovane, di 18 anni, arrestato dall'esercito israeliano giovedì scorso, aveva forato le gomme di un mezzo militare israeliano vicino all'insediamento Yitzhar: a quel punto altri giovani con il volto coperto hanno cominciato a lanciare pietre mettendo a rischio l’incolumità dei soldati.

La polizia ha aggiunto che chiederà la proroga della detenzione del giovane “fino al completamento dei procedimenti giudiziari a suo carico”, osservando che “non verranno tollerati atti di violenza contro l'esercito, che va aiutato nel suo compito che è quello di far rispettare la legge”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.