Lanciati due razzi: un soldato morto in Giordania

Le forze di sicurezza israeliane hanno riferito stamattina che due razzi Katyusha sono stati sparati contro la città di Eilat. Israele sta indagando la possibilità che gli ordigni siano stati lanciati dalla penisola del Sinai, anche se pare più probabile la pista giordana.

Il giornale israeliano Haaretz riporta che uno dei razzi ha colpito un'area vicina alla città di al-Aqaba, sulla costa giordana; non sono stati riportati feriti.

Le forze di sicurezza giordane stanno collaborando alle indagini dell'esercito israeliano.


Fonti locali di Eilat affermano che un'esplosione è stata udita dalla città intorno alle cinque del mattino. Israele ha quindi deciso di blindare i passaggi di confine con l'egitto in Sinai, per poi riaprirli al traffico non avendo trovato alcuna indicazione sulla fonte dell'esplosione.

Il quotidiano Maariv precisa che l'esercito e le forze di sicurezza israeliane si sono precipitati nell'area per condurre delle investigazioni.

Del fumo è stato avvistato dalla zona industriale di al-Aqaba, mentre uno dei razzi è caduto vicino alla spiaggia. La Giordania ha chiuso le fabbriche in attesa degli sviluppi delle indagini.

Maariv aggiunge inoltre che Israele ha rinvenuto una piattaforma di lancio nel Sinai, e un portavoce militare ha spiegato che, apparentemente, dei combattenti hanno cercato di sparare razzi in Israele colpendo però i territori giordano ed egiziano.

Il cosiddetto “Ufficio anti-terrorismo” israeliano ha perciò emesso un comunicato nel quale consiglia caldamente a tutti gli israeliani di lasciare il Sinai, per timore di eventuali tentativi di rapimento.

L'Ufficio ritiene infatti che gruppi armati stiano progettando di rapire un cittadino israeliano in Sinai, e di trasferirlo poi nella Striscia di Gaza attraverso i tunnel che passano sotto il confine Gaza-Egitto.

Nel 2001, le forze di sicurezza giordane arrestarono diversi combattenti, ritenendoli affiliati al partito libanese di Hezbollah. Fu rivelato che gli uomini fermati si stavano preparando a lanciare razzi da al-Aqaba a Eilat.

Nel 2005, un gruppo che si sostiene fosse affiliato con la rete di al-Qaeda lanciò tre razzi Katyusha, uno diretto a Eilat e gli altri due alle navi della Marina americana attraccate a al-Aqaba.

Gli ordigni di stamattina non hanno causato vittime o danni nella città israeliana, mentre a al-Aqaba un soldato giordano è morto e un altro è rimasto ferito in seguito all'esplosione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.