L’Anp all’Onu: indagheremo sulle accuse contenute nel Rapporto Goldstone.

 

New York. “I palestinesi accolgono di buon grado le inchieste sui crimini di guerra e contro l’umanità evidenziati nel Rapporto Goldstone delle Nazioni Unite, ma respingono ogni equiparazione tra l’aggressione e i crimini degli occupanti e le azioni di risposta condotte dalla parte palestinese”, ha affermato a New York Riyad al-Malki, il ministro degli Esteri palestinese del governo dell’Anp di Ramallah.

Nel corso della sessione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu dedicata alla discussione della situazione in Medio Oriente, al-Malki ha detto che l’Anp è pronta ad investigare sulle violazioni dei diritti umani e i crimini di guerra perpetrati dalla parte palestinese.

“Stiamo prendendo molto sul serio le accuse”, ha dichiarato. “Insistiamo sul rispetto del ruolo della legge ed affermiamo il nostro impegno nel condurre inchieste attraverso procedure legali al fine di trattare quest’importante argomento”.

Anche il governo di Gaza ha indicato la volontà d’investigare sulle accuse contenute nel Rapporto Goldstone, nello sforzo di assicurare che le accuse di crimini di guerra e contro l’umanità da parte di Israele durante l’aggressione dello scorso inverno a Gaza vengano completamente esaminate.
(Fonte: Maan News, al-Jazeera)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.