L'arcivescovo 'Atallah Hanna denuncia la proposta di un gruppo americano che incita ad una 'giornata internazionale per mettere al rogo il Corano'

al-Quds (Gerusalemme) – Infopal. L'arcivescovo di al-Quds (Gerusalemme), 'Atallah Hanna condanna con indignazione le dichiarazione di un gruppo cristiano statunitense che, propone di commemorare il 9° anniversario dell'11 settembre con una 'giornata internazionale per mettere al rogo il Corano', a New York.

In una dichiarazione rilasciata ai nostri corrispondenti, l'arivescovo 'Atallah ha sottolineato la pericolosità di simili atti e dichiarazioni: “oltre ad essere contrario ai valori etici e morali, è un segno di grande intolleranza. Condanniamo con forza questa decisione come oltraggio ai valori religiosi. Proprio in un momento delicato, in cui si rende necessario dover lavorare insieme per diffondere fratellanza e tolleranza, combattere odio ed estremismo, noi – in qualità di cristiani – rifiutiamo simili atti”.

In conclusione, aggiunge l'arcivescovo di Gerusalemme: “Noi cristiani d'Oriente, abbiamo alle spalle secoli di convivenza con la civiltà islamica e rifiutiamo questo gesto, che supera ogni immaginazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.