L’assedio israeliano di Gaza continua a uccidere i malati

Gaza – Infopal. In una dichiarazione alla stampa il dott. Mu'awiya Hasanen, direttore del servizio di pronto soccorso del ministero della Sanità della Striscia di Gaza, ha annunciato il decesso della ventenne Abir al-Aga, avvenuto ieri sera dopo acute sofferenze causate dalle bruciature di terzo grado alle parti inferiori riportate una settimana fa. La vittima non è riuscita a lasciare la Striscia di Gaza per ricevere le cure mediche necessarie, a causa dell’assedio israeliano.

Con il decesso della giovane, il numero dei pazienti vittime dell’assedio imposto sulla Striscia sale a 313. La morte continua a minacciare centinaia di malati che non riescono a oltrepassare i confini quando ne hanno la necessità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.