L’Assemblea Generale dell’ONU ha approvato la risoluzione che riconosce alla Palestina il diritto di essere tra gli Stati membri

InfoPal. Venerdì 10 maggio l’Assemblea Generale dell’ONU ha approvato con 143 voti favorevoli, 9 contrari e 25 astensioni, la risoluzione che riconosce alla Palestina il diritto di essere tra gli Stati membri e di co-sponsorizzare le proposte.
Non ha diritto di voto, ma può partecipare agli organi delle Nazioni Unite, come la Corte penale internazionale.

L’assemblea ha inoltre invitato il Consiglio di Sicurezza a riconsiderare la sua decisione di negare la piena adesione alla Palestina a causa del veto statunitense del 18 aprile.

Gli Stati Uniti hanno votato contro.

La risoluzione dichiara che la Palestina è “qualificata per l’adesione”, lasciando la sua posizione di Stato osservatore.

La decisione ha fatto arrabbiare l’ambasciatore israeliano, Gilad Erdan, che ha accusato l’ONU di distruggere la carta fondativa delle Nazioni Unite.