L'assessore toscano Toschi ha visitato la Striscia di Gaza e ha concordato il sostegno a progetti sanitari.

Gaza  – Infopal

L’assessore alla Sanità della Regione Toscana, dott. Massimo Toschi, in visita in questi giorni nella Striscia di Gaza, ha illustrato alcuni progetti di sostegno alla popolazione assediata.

Un progetto prevede la costruzione di due piani completamente arredati nell’ospedale pediatrico del "Martire Mohammad ad-Durra", del costo di 150 mila euro, e la formazione di medici palestinesi negli ospedali italiani.

In un comunicato stampa di cui il corrispondente di Infopal.it ha ricevuto copia, il ministero della Sanità palestinese ha riferito che l’assessore regionale italiano ha effettuato una visita di solidarietà ai bambini assediati di Gaza, e ha visitato gli ospedali pediatrici Mohammad ad-Durra e an-Naser.

Il dott. Toschi ha verificato da vicino le pessime condizioni in cui è costretta l’infanzia di Gaza a causa dell’assedio e della conseguente mancanza di cibo, di medicine, e di molto altro ancora.

Il ministero palestinese ha riferito che l’amministratore italiano ha espresso la propria felicità per la visita, nonostante l’amarezza per la situazione in cui si trova la popolazione della Striscia.

Il ministero ha aggiunto che l’assessore italiano è stato ricevuto dai dottori Bashir Abu Jarad, direttore dell’ospedale del Martire Mohammad ad-Durra, Shaikh Anwar Khalil, direttore dell’ospedale an-Naser, Said Salah, direttore del reparto pediatrico specializzato an-Naser, e Walid al-Mahallawi, rappresentante dell’ufficio stampa del ministero della Sanità.

Al-Mahallawi ha consegnato all’assessore regionale toscano una lettera che illustra la drammatica situazione sanitaria nella Striscia di Gaza e l’enorme peso che deve sopportare il suo ministero a seguito delle ripetute aggressioni da parte delle forze di occupazione israeliane.

Si ricorda che in precedenza l’esercito israeliano aveva impedito al dott. Toschi di entrare a Gaza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.