‘Le armi a Gaza giungono via mare o da Israele’. Parola di ministro degli Esteri egiziano

Il Cairo – InfoPal. “Le armi nella Striscia di Gaza non vengono introdotte dai tunnel al confine con il nostro territorio (Sinai egiziano), bensì giungono via mare o direttamente da Israele”.

“Si tratta di una tattica israeliana per abbattere qualunque opportunità di pace”, ha continuato Ahmed Abu al-Ghet, ministro degli Esteri egiziano in seno ad un conferenza stampa congiunta con il suo omologo australiano, Kevin Rudd.

Pur riconoscendo il disfattismo della politica israeliana in Cisgiordania (presumibilmente con riferimento al feroce espansionismo coloniale, condannato da più parti, ndr), il rappresentante australiano ha però tenuto a specificare il diritto di Israele a vivere il sicurezza auspicando l’istituzione di uno Stato palestinese indipendente e una stabilità sostenibile nella regione Mediorientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.