Le autorità israeliane costringono cittadino palestinese a demolire la propria casa.

 

Gerusalemme – Infopal. Ieri, le autorità di occupazione israeliane hanno costretto un cittadino palestinese, Mohamed Ghosheh, a demolire la propria casa, a Souk Khan az-Zeit, nella Città Vecchia.

Fonti locali palestinesi hanno raccontato che un vasto spiegamento di poliziotti e di guardie municipali israeliane hanno fatto irruzione nell'area minacciando Ghosheh di multarlo di 25.000 dollari se non avesse demolito la propria abitazione.

Secondo le autorità israeliane, l'edificio era stato costruito “senza licenza edilizia”. Si tratta della consueta giustificazione addotta da Israele per distruggere le case palestinesi a Gerusalemme. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.