Le brigate an-Naser Salah-Iddin rivendicano la sparatoria contro un colone israeliano a Nablus. Le forze di occupazione invadono la città.

Nablus
Le brigate an-Nase Salah-Iddin,l’ ala militare dei Comitati di Resistenza Popolare, hanno rivendicato la sparatoria della notte scorsa contro un colone vicino alla colonia “Alon Mureh” a est di Nablus.
Le brigate hanno confermato che quest’operazione avviene per confermare la scelta della resistenza e il rifiuto di tutte le scelte vili che invitano a fermare la resistenza.

Dopo la mezzanotte, le forze di occupazione hanno invaso la città di Nablus da diverse parti, e si sono dispiegate in diversi quartieri della città e hanno invaso anche il campo profughi Ain al-Maa.
Nel campo profughi al-Ain,durante la sua invasione da parte delle forze di occupazione israeliana,  si sono uditi  forti scoppi e spari massicci.

Da un’latra parte, fonti palestinesi e testimoni oculari hanno riferito che dei gruppi di coloni hanno bruciato due case della città vecchia di Hebron.

Un colono alla guida di una macchina ha investito il cittadino palestinese Niman Fwaz al-Nathe (22 anni), mentre attraversava la strada nella città di Hebron, ed è stato ricoverato all’ospedale Civile per le cure mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.