Le forze di occupazione arretrano a ovest del campo profughi Al-Marghazi.

Dal nostro corrispondente. 

All’alba di oggi, l’esercito israeliano ha arretrato le proprie forze dal campo profughi Al-Marghazi, nel centro della Striscia di Gaza, dopo aver ucciso 15 palestinesi e feriti più di 100, mentre ha rafforzato la posizione a ovest del campo profughi Al-Brej, vicino ad Al-Marghazi.

Testimoni oculari hanno riferito che le forze di occupazione si sono spinte verso il campo Al-Brej, e che si vedono più di 40 mezzi da combattimento prendere posto. La popolazione teme un attacco contro il campo.

Testimoni oculari hanno raccontato della grande distruzione umana e materiale causata dall’invasione.

Fonti mediche palestinesi dell’ospedale Martiri di Al-Aqsa, nella città di Deir Al-Balah, hanno reso noto che 15 palestinesi sono stati uccisi e che più di 100 sono stati feriti – di cui almeno dieci in modo grave.

139 palestinesi sono stati uccisi e circa 410 feriti dall’inizio dell’operazione militare israeliana nella Striscia di Gaza, dopo l’attacco a Kerem Abu Salem del 25 giugno scorso.

Dal nostro corrispondente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.