Le forze di occupazione hanno invaso il campo profughi di al-Bureij. 3 palestinesi feriti.

Gaza – Infopal

Questa mattina, forze speciali di occupazione israeliane, sostenute da mezzi corazzati, sono penetrate a est del campo profughi di al-Bureij, hanno invaso la zona vicina a Wadi Gaza e hanno occupato i tetti delle case dei cittadini palestinesi trasformandoli in postazioni militari.

Testimoni oculari hanno riferito che le forze speciali hanno distrutto parte dei muri delle case occupate per utilizzarle come base di tiro contro le altre abitazioni.

I militari hanno preso a cannonate le case del cittadino Husein Abu Said e di suo fratello. Una ragazza è rimasta ferita.

I carrarmati israeliani hanno bombardato un gruppo di cittadini palestinesi ferendone due.

Poco dopo, un gruppo di resistenti si è salvato da un altro bombardamento.

I bulldozer israeliani hanno distrutto aree coltivate a uliveti.

La resistenza

Le brigate al-Qassam, ala militare di Hamas, hanno dichiarato di lanciato una granata anticarro contro un carrarmato e di aver fatto detonare una carica esplosiva contro una forza speciale penetrata nella zona nord-est del campo profughi al-Bureij.

Le brigate al-Quds, ala militare del Jihad islamico, hanno rivendicato il lancio di una granata RPG contro un carrarmato situato a est del campo profughi, e un’altra contro un gruppo di soldati.

Anche le Brigate an-Naser Salah-Iddin, ala militare dei Comitati di Resistenza popolare, hanno rivendicato un attacco contro un raggruppamento di corazzati israeliani.

Nella zona invasa si continuano a udire spari, mentre l’aviazione da guerra israeliana continua a sorvolare minacciosamente il cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.