Le forze di occupazione israeliane assaltano la casa della parlamentare Mariam Saleh e ne rapiscono il figlio.

Ramallah – Infopal

Questa mattina all’alba, a El-Bireh, nei pressi di Ramallah, un vasto spiegamento di forze israeliane ha rapito il figlio della parlamentare palestinese Mariam Saleh.

I soldati hanno fatto irruzione nella casa della deputata e ne hanno sequestrato il figlio, Abdul Rahman Musleh, 23 anni, che lavora come giornalista per alcuni canali tv locali e internazionali.

I militari hanno bloccato la Saleh e altri familiari sui balconi, mentre mettevano a soqquadro la casa. Hanno poi portato via il giovane insieme a computer, documenti e le carte del parlamento.

Due giorni fa, alla Saleh è stato impedito di effettuare il viaggio a Mecca, per l’Umra (pellegrinaggio minore), per motivi di "sicurezza".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.