Le forze di occupazione israeliane hanno invaso il sud della Striscia. Sale a 5 il bilancio dei morti. Numerosi i feriti.

Questa notte, forze speciali israeliane hanno invaso il sud della Striscia di Gaza uccidendo 5 palestinesi – 2 militanti delle Brigate Al-Qassam, ala armata di Hamas; uno delle Brigate An-Nasser, ala militaare dei Comitati di Resistenza popolare; uno delle Brigate Al-Quds, ala armata del Jihad islamico; e un quinto non ancora identificato.

I feriti, fra la popolazione civile, sono numerosi.

L’attacco israeliano è avvenuto nel cuore della notte – all’1 circa – con carrarmati e altri mezzi corazzati che sono penetrati per un chilometro nella Striscia assaltando case, uccidendo e sequestrando cittadini.

Il giovane militante delle Brigate An-Nasser, Suleiman Khashan, è rimasto ucciso nel tentativo di respingere l’avanzata delle forze israeliane. Mentre i due combattenti delle Brigate Qassam, Khalid Al-Farra e Ahmad Abadla, sono morti durante l’attacco a Khan Younis. Il quarto, Obeid Sha’ath, era un militante delle Brigate Al-Quds.

Le Brigate Qassam hanno lanciato sei granate ed esplosivi cercando di opporsi all’attacco israeliano a Khan Younis. Le Brigate Al-Quds hanno teso un’imboscata a un’unità speciale, a est di Al-Qarara, e lanciato razzi RPG contro un bulldozer.

Sono scoppiati scontri tra la resistenza palestinese e la fanteria israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.