Le forze di occupazione israeliane hanno invaso Qalqiliya e ucciso un militante delle Brigate al-Aqsa.

Nelle prime ore della mattina, le forze di occupazione israeliane hanno invaso la città di Qalqiliya e hanno ucciso un militante delle Brigate al-Aqsa, ala armata di Fatah, ferendone un altro.

Ne è nato uno scontro armato con militanti palestinesi, a sud-est della città, durante il quale è stato ucciso il giovane Yasin Yasin, 24 anni, attivista di al-Aqsa, e membro delle Forze preventive.

Fonti mediche e di sicurezza hanno confermato il ferimento del secondo combattente e hanno precisato che le forze di occupazione hanno impedito l’arrivo delle ambulanze nella zona vicino alla Facoltà islamica.

Durante l’invasione e la perquisizione di diverse abitazioni, i militari israeliani hanno arrestato 10 cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.